Ricette Tipiche, Sagre, ecc. - Italy for Tourist - Il sito per il Tursimo in Italia -

Others Language
Seguici anche su:
Privacy Policy
Vai ai contenuti

Mascherine di Carnevale.

Un'allegra merenda di Carnevale da gustare con i più piccoli: ecco come preparare i biscotti a forma di maschera. Le mascherine di pasta frolla sono semplici da preparare ma gustose e soprattutto si prestano perfettamente a questo periodo dell'anno. Visto il periodo e la poca voglia di friggere quasi tutti i giorni i classici dolci carnevaleschi, eccovi una versione da cuocere al forno. Se avete dei bambini potete farvi aiutare da loro a decorare le mascherine col cioccolato fuso e codette di cioccolato... si divertono un mondo!!

Graffe napoletane di Carnevale

A Carnevale non solo castagnole e chiacchiere, ma anche graffe napoletane, un dolce che risale al XVIII secolo, quando a Napoli era forte e fervente l’influsso della dominazione austriaca; si possono, infatti, definire una rielaborazione semplificata dei famosissimi Krapfen. Le Graffe napoletane di Carnevale sono dolci a base di farina e patate che vengono fritte e passate nello zucchero semolato. La loro sofficità e bontà le rendono uno dei dolci intramontabili in questo periodo dell’anno (e non solo).

Spaghetti alla Puttanesca

Il sugo alla puttanesca è il condimento più semplice e famoso della cucina italiana. Sapori semplici, diretti, tipicamente mediterranei, che ci portano in Campania e in Lazio, dove acciughe, pomodori, aglio e olive sono alla base di una cucina saporita e solare.

Ravioli dolci di Carnevale

I ravioli alla ricotta con gocce di cioccolato sono dei dolci fritti, preparati solitamente nel periodo di Carnevale il cui ripieno è composto da ricotta di pecora e gocce di cioccolato. Il gusto del cioccolato che ben si sposa con la ricotta rende i ravioli alla ricotta con gocce di cioccolato dei dolci molto saporiti e gustosi: sarà impossibile non assaggiarne almeno uno.

Trippa alla ROMANA - Videoricetta-

La trippa alla romana è un piatto molto antico della tradizionale cucina povera del centro Italia, soprattutto della città di Roma, e come prevede la naturale evoluzione gastronomica, si è trasformato negli anni da alimento povero a piatto nobile e molto ricercato. Per tradizione la trippa alla romana si mangia durante il pranzo del sabato, tanto che ancora oggi nelle trattorie trasteverine si può leggere “sabato trippa”.

Babà NAPOLETANO

l babà, il rappresentante più dolce di Napoli e della sua variegata pasticceria! Dettaglio immancabile di ogni domenica, è davvero un dolce caratteristico e pittoresco. Inoltre fare il babà in casa è davvero una grande soddisfazione...

I Nostri Partner :
I Nostri Partner
Torna ai contenuti